Guida al risparmio energetico a Natale

 

Il Natale è alle porte: il clima di festa si respira sempre più tra le strade e nelle case man a mano ci si avvicina alla sera della Vigilia.
Tra decorazioni e grandi pranzi in famiglia come risparmiare sui consumi in casa?
Basta seguire alcuni piccoli accorgimenti.

Luci LED

Il fascino delle luci di Natale è indubbio. Per non incidere troppo sulla bolletta è preferibile però utilizzare luci LED, che consentono di risparmiare fino all’80% di energia rispetto alle normali lampadine.
Inoltre una buona pratica per limitare gli sprechi è quella di accendere le decorazioni solo quando ne vale la pena, per esempio cercando di tenerle spente durante il giorno.

Televisore

I giorni di festa sono il periodo ideale per stare con i propri cari, per giocare a carte e chiaccherare. Per questo è consigliabile, durante i pranzi di Natale, spegnere la televisione. Il risparmio in termini economici è di poco più di 3 euro, ma in termini di rapporti familiari sarà di certo un grande guadagno.

Cucina

Durante le festività natalizie le cucine sono in gran fermento. È consigliabile accendere il forno a microonde o il tostapane per riscaldare e cuocere cibi più piccoli e accendere invece il forno solo per la cottura di alimenti che hanno bisogno di più tempo per essere pronti.
È anche importante ricordarsi di chiudere le pentole con il coperchio, in modo che il cibo possa cuocere in meno tempo.

Riscaldamento

Durante una cena di famiglia o un pranzo tra amici è possibile approfittare del calore corporeo che si genererà in casa casa e abbassare il termostato.
Impostare il termostato a soli tre gradi in meno rispetto al solito consentirà di risparmiare il 10% del costo del riscaldamento.

 

Commenti chiusi.